Libero di muoversi

Nei primi mesi il bambino ha bisogno di sperimentare in tutta libertà le sue progressive capacità motorie

libero-di-muoversi

I mesi passano in fretta ed il nostro piccolo ogni giorno ci regala nuove emozioni. Ora non trascorre tutto il suo tempo tra poppate e lunghe dormite ma ama stupirci con sorrisi e buffi tentativi di gioco. Si dimostra curioso verso l’ambiente circostante e, grazie alla maggior coordinazione dei movimenti, solleva e muove la testa, fissa lo sguardo sui suoi pupazzi e tenta di raggiungerli con le manine per afferrarli.

Gradisce poter evadere dal lettino per vedere senza barriere quello che avviene intorno: mettiamolo allora su un tappetone morbido e colorato, che gli consenta di osservare l’ambiente intorno a lui e soprattutto di sperimentare liberamente i suoi progressi motori.

Infatti, se durante la nanna è raccomandata la posizione supina, a pancia in su, durante la veglia e i primi giochi è invece utile mettere il piccolo a pancia in giù perché questa posizione gli consente di irrobustire i muscoli del collo e delle braccia e di evitare un pressione continua sulla testa. Piano piano il piccolo farà i primi tentativi di rotolare da prono a supino e viceversa  e poi di strisciare per raggiungere gli oggetti che lo interessano. 

Mettiamogli a disposizione lo strumento giusto: un tappeto ricco di stimoli, colorato di pupazzi e trillini, magari con effetti luminosi e sonori e che accompagna i suoi primi giochi con semplici melodie.

Il bambino può giocare da supino con i pendenti che possono essere spostati per costruire scenari sempre diversi. Oppure, a pancia in giù, può tentare di raggiungere animaletti e personaggi nascosti da cercare, da toccare o da pigiare per produrre un suono. I suoi progressi lo incoraggeranno a tentare esperienze sempre nuove sul suo tappetone, un piccolo mondo variopinto dove, spinto dalla curiosità e sostenuto dalle sue nuove capacità, il piccolo potrà affinare le sue competenze sensoriali, cognitive e motorie.

Potresti essere interessato a

Sullo stesso argomento