Meglio sterilizzare

Tutto ciò che entra in contatto con la bocca del bambino deve essere ben pulito e igienizzato, in particolare il biberon e le tettarelle.

meglio-sterilizzare

Ricordate infatti che il latte favorisce lo sviluppo di germi che possono dare origine a disturbi intestinali o del cavo orale. Per questo motivo, è assolutamente necessario pulire a fondo biberon e tettarelle subito dopo la poppata, poiché i batteri del latte si sviluppano molto rapidamente. Lavate il biberon, la tettarella e gli accessori con acqua tiepida e detersivo liquido per stoviglie, spazzolateli con uno scovolino e risciacquateli a fondo. Una volta eseguita questa meticolosa pulizia, potete iniziare la sterilizzazione.

 

Nei primi mesi di vita la sterilizzazione è indispensabile, perché il bambino ha ridotte difese immunitarie verso l’ambiente esterno e tutto ciò che entra in contatto con la sua bocca può essere veicolo di infezioni: tettarelle biberon, succhietti e anche i piccoli giochi.

 

Potete usare il metodo che più preferite:

la sterilizzazione a freddo si effettua tramite liquidi che vengono aggiunti all’acqua dove vengono immersi gli oggetti da sanitizzare;

il metodo a caldo sfrutta invece il potere disinfettante del vapore ad alta temperatura. Gli oggetti vengono posti in un apparecchio elettrico che sviluppa vapore oppure in un contenitore da inserire nel forno a microonde. Comodissime poi le salviettine detergenti, per l'utilizzo fuori casa.

I vantaggi della sterilizzazione a freddo sono di tipo pratico, non occorrono prese di corrente o apparecchi particolari, può essere praticata in qualsiasi situazione.

La sterilizzazione a caldo è rapida e naturale e non prevede l’uso di sostanze chimiche.

Potresti essere interessato a

Sullo stesso argomento