Bagnetto e tenerezza

Il bagnetto quotidiano, soprattutto nei primi mesi di vita, è un momento di coccola e relax per mamma e bambino.

12-1394555373749

Il bagnetto del neonato non è soltanto un momento di pulizia ed igiene ma un ulteriore momento di coccola, di relazione e contatto con la mamma e un’occasione per il bimbo di prendere confidenza con l’acqua.

Il bagnetto ha un effetto distensivo e può essere un ottimo metodo per favorire la nanna. Può essere fatto la sera, prima dell’ultima poppata.

Controllate sempre la temperatura dell’acqua con un termometro adatto: non deve superare i 36 – 37 gradi, mentre l’ambiente deve essere intorno ai 23 gradi perché il bambino non senta freddo. Prima di cominciare a lavarlo, fatelo ambientare, dondolatelo leggermente nell’acqua, parlategli e trasmettetegli il piacere di quel momento.

Per la detersione usate prodotti specifici, adatti alla pelle delicata del bambino, senza sapone, né tensioattivi del tipo Sles. All’inizio potete utilizzare un prodotto unico per corpo e capelli, specifico per la pelle del neonato, delicato, emolliente e idratante con un Ph che non irrita gli occhi.

Preparate tutto l’occorrente vicino a voi a portata di mano, è importante che non lasciate mai il bambino solo nella vaschetta o nel fasciatoio.

Dopo il bagnetto avvolgetelo subito in un accappatoio o in un quadrato di spugna, più comodo per il neonato.

Asciugate la pelle tamponando senza sfregare. Utilizzare regolarmente prodotti di trattamento emollienti, nutritivi o idratanti, formulati per la pelle delicata del bambino. E, perché no, concludete la toilette con qualche goccia di colonia dalla fragranza leggera.

 

Sullo stesso argomento